Straccetti di vitello alla Storica Nera da “Il mio Piccolo Bistrot”

Straccetti di vitello alla Storica Nera da “Il mio Piccolo Bistrot”

Portata: secondo

Difficoltà: facile

Porzioni: 1

Tempo: 1.5 h + 30′ cottura

INGREDIENTI
150 gr di vitello a fettine
2 bicchierini di Storica Nera
6 asparagi freschi
1 cucchiaino di pepe rosa
1 spicchio d’aglio
qb rosmarino fresco
qb timo fresco
qb olio extravergine d’oliva
qb sale
qb pepe

PREPARAZIONE

Step 1

Prendere le fettine di vitello e batterle con un batticarne fino a quando saranno divenute sottili, poi con un coltello ben affilato tagliare il vitello a striscioline più o meno della stessa grandezza. In una ciotola versare gli straccetti di vitello così ottenuti e condire con un bicchierino di Storica Nera, un filo d’olio extravergine d’oliva, metà del pepe rosa schiacciato, lo spicchio d’aglio pulito e qualche ciuffetto di rosmarino e timo fresco.
Mescolare il tutto, coprite con la pellicola e ponete a riposare in un luogo fresco per almeno un’ora.

Step 2

Nel frattempo preparare gli asparagi. Lavare e rimuovere la parte più dura, tagliare tutti della stessa lunghezza. Cuocere a vapore per il tempo necessario, non devono essere duri ma neanche molli, devono essere cotti ma ancora consistenti. Appena cotti condire con un filo d’olio extravergine d’oliva, il sale e mettere da parte

Step 3

In una padella antiaderente scaldare un filo d’olio extravergine d’oliva e lo spicchio d’aglio della marinata. Appena lo spicchio inizia a sfrigolare porre in padella gli straccetti di vitello con tutti gli aromi della marinata. Far rosolare da tutte le parti la carne a fiamma vivace. Bagnare gli straccetti di vitello con il bicchierino di Storica Nera e dar fuoco inclinando la padella verso la fiamma del fornello per iniziare il flambé. La fiamma che si spegnerà appena l’alcool sarà consumato, questione di pochi secondi. Non appena cotti impiattare e servire. Sul piatto adagiare gli asparagi come base, sopra gli straccetti di vitello e per terminare decorare con le bacche di pepe rosa rimaste schiacciate.
Sorbetto di lamponi con Neri Cabernet

Sorbetto di lamponi con Neri Cabernet

Portata: fine pasto

Difficoltà: facile

Porzioni: 4

Tempo: 25′ prep + 4 h congelamento

INGREDIENTI
150 g zucchero
60 ml acqua minerale frizzante
40 ml grappa Neri Cabernet
150 ml Prosecco Duca Orso
2 cucchiai Succo di lime
300 g lamponi
Foglie di menta
Riccioli di zest di arancia

PREPARAZIONE

Step 1

Sciogliere lo zucchero con 150 ml di acqua in una pentola a fuoco basso mescolando il composto. Una volta sciolto cuocere a fuoco medio per circa 4 minuti. Lasciar raffreddare lo sciroppo. Nel frattempo unire l’acqua minerale frizzante con la grappa, il prosecco e 1 cucchiaio di succo di lime. Incorporare 1/3 di sciroppo, versare in una bastardella di metallo e riporre in freezer per almeno 4 ore. Mescolare con una forchetta ogni 30 minuti.

Step 2

Pulire e frullare i lamponi per poi passarli al setaccio. Mescolare con il resto dello sciroppo e il succo di lime, versare anche questo composto in una ciotola di metallo e lasciar congelare per circa 4 ore. Mescolare ancora con una forchetta.

Step 3

Unire i sorbetti in una ciotola mescolando con delicatezza. Rimettere brevemente in freezer. Sporzionare realizzando delle quenelle e servire con foglie di menta e un ricciolo di zest di arancia.
Risotto gamberi, piselli e aria di Storica Verde da “Il mio piccolo Bistrot”

Risotto gamberi, piselli e aria di Storica Verde da “Il mio piccolo Bistrot”

Portata: PRIMO

Difficoltà: FACILE

Porzioni: 2

Tempo: 30′ prep + 30′ cottura

INGREDIENTI
Per il risotto ai piselli:
170 gr riso Carnaroli
150 gr piselli freschi
1 bicchierino di Storica Verde
Acqua bollente
Olio extravergine d’oliva
Sale

Per i gamberi flambé:
6 gamberi
1/2 bicchiere di Storica Verde
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine d’oliva
Prezzemolo tritato
Sale

Per l’aria di Storica Verde:
70 ml di Storica Verde
30 ml di acqua
4 gr di lecitina di soia

PREPARAZIONE

Step 1

Lessare i piselli in acqua bollente salata, scolarli e schiacciare con una forchetta fino ad ottenere una crema granulosa. Tostare il riso in un tegame con un filo d’olio extravergine d’oliva e per un minuto, appena si opacizza, sfumare con Storica Verde e iniziare la cottura del risotto aggiungendo acqua bollente. Appena giunto a metà cottura unire la crema di piselli, amalgamare bene e continuare la cottura del risotto
per circa 10 minuti.

Step 2

Nel mentre preparare i gamberi flambé. Usare gamberi precedentemente puliti, prendere una padella e scaldare sul fondo un filo d’olio extravergine d’oliva con uno spicchio d’aglio. Quando sarà dorato versare i gamberi e far saltare pochi istanti. Bagnare con Storica Verde e dare fuoco con una fiamma. La fiamma si spegnerà da sola appena l’alcol sarà consumato. Condire i gamberi con sale e poco prezzemolo tritato. Togliere il risotto dal fuoco e mantecare con sale e un filo d’olio extravergine d’oliva.

Step 3

Per preparare l’aria di Storica Verde, nel bicchiere del frullatore ad immersione versare il liquore, l’acqua e la lecitina di soia e frullare alla massima potenza. Quando si forma una leggera schiuma inclinare il bicchiere ed iniziare a frullare all’altezza della schiuma formata. Raccogliere la schiuma con un cucchiaio per dare l’ultimo tocco al piatto.
Caprese tradizionale con riduzione di Vegan Blueberry

Caprese tradizionale con riduzione di Vegan Blueberry

Portata: SECONDO

Difficoltà: FACILE

Porzioni: 2

Tempo: 30′ prep + 30′ cottura

INGREDIENTI
Per la caprese:
4 pomodori maturi
200g di mozzarella per pizza
200g di mozzarella fiordilatte
Foglie di basilico q.b.
Olio q.b.
Sale q.b.

Per la riduzione:
2 scalogni
50 ml di vino rosso
200 ml di Vegan Blueberry
2 cucchiai di miele di castagno

PREPARAZIONE

Step 1

Per preparare la riduzione tagliare a metà gli scalogni e mettere in una casseruola con il vino, Vegan Blueberry ed il miele. Fare ridurre della metà.

Step 2

Tagliare a fette di circa 2 cm entrambi i tipi di mozzarella. Con l’aiuto di un setaccio mettere a scolare la mozzarella fior di latte per farle perdere tutta l’acqua di governo. Con un coppa pasta ricavare la forma di un cuore dalle fette di mozzarella.

Step 3

Lavare i pomodori e privarli della parte finale del picciolo. Tagliare a fette e posizionare sul piatto con la mozzarella e le foglie di basilico. Condire con sale e qualche goccia di olio. Finire il piatto con la riduzione di Vegan Blueberry.
“PavLova Domenis” con Storica Sambuca di Chef Andrea De Felice

“PavLova Domenis” con Storica Sambuca di Chef Andrea De Felice

Portata: DESSERT

Difficoltà: MEDIA

Porzioni: 5

Tempo: 45′ prep + 1.5h cottura

INGREDIENTI
Per la meringa:
100g Albume
200g Zucchero semolato
Sale q.b.
Succo di limone q.b.

Per le mele:
4 Mele golden
200g Acqua
200g Zucchero semolato
100g Storica Sambuca
1 Scorza di limone
1/4 Stecca di vaniglia

Per la panna:
250g panna da montare
Scorza di limone q.b.
Sale q.b.

Decorazione
Foglie di menta, in alternativa timo o maggiorana

PREPARAZIONE

Step 1

Preriscaldare il forno a 100°. Iniziare con la preparazione della meringa: prendere le uova a temperatura ambiente e dividere gli albumi dai tuorli. Montare a neve gli albumi con solo 100g di zucchero il sale e il succo di limone. Aggiungere poi i restanti 100g di zucchero. Stendere la meringa sulla carta forno cercando di fare uno strato sottilissimo lungo tutta la leccarda. Infornare le meringhe nel forno per almeno 1 ora cercando di tenere la porta del forno leggermente aperta in modo da far uscire l’umidità.

Step 2

Per preparare le mele si deve creare uno sciroppo. Mettere in un pentolino l’acqua, lo zucchero, la scorza di limone, la stecca di vaniglia e portare a ebollizione. Sbucciare le mele, togliere i semi e la parte centrale, e tagliare a cubetti di ½ cm. Una volta che lo sciroppo inizierà a bollire togliere dal fuoco e fare raffreddare per 5 minuti, raggiunti gli 80° aggiungere la Storica Sambuca e le mele. Far raffreddare in frigorifero. Le mele devono essere soffici ma non rompersi, al sapore di Sambuca e con uno sciroppo non troppo liquido. Prendere la panna e porre in una bastardella con la scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale. La panna deve essere leggermente salata e semi montata.

Step 3

Per decorazione tagliare le foglie di menta in piccoli quadratini. Al posto della menta si possono usare anche timo o maggiorana. Per servire questo dessert lo Chef consiglia una fondina, ma qualunque piatto va bene. Come base, ai lati del piatto mettere la panna semi montata, nella parte centrale le mele con lo sciroppo alla Sambuca e sopra alle stesse porre le foglie di menta come decorazione. Per finire il piatto porre sopra alle mele e alla panna i fogli di meringa leggermente spezzati cercando di creare una piramide.
PASTA ROSÉ CON TRITTICO 1898 VERMUT BLANC

PASTA ROSÉ CON TRITTICO 1898 VERMUT BLANC

Portata: PRIMO PIATTO

Difficoltà: FACILE

Porzioni: 2

Tempo: 10′ prep + 30′ cottura

INGREDIENTI
160 gr di pasta
Sale q.b.
Olio EVO q.b.
4 filetti di acciughe finemente tritati
1 spicchio d’aglio tritato
Peperoncino in polvere q.b.
Parmigiano grattugiato
150 gr di pomodori ciliegini tagliati a metà
20 ml TRITTICO 1898 Vermut blanc
30 gr di mascarpone
Un pizzico di prezzemolo fresco tritato

PREPARAZIONE

Step 1

In una padella mettere l’olio e le acciughe tritate finemente, cuocere mescolando a fuoco medio fino a quando le acciughe non si saranno quasi sciolte nell’olio. Aggiungere l’aglio e il peperoncino, quindi alzare un po’ la fiamma e mettere i pomodorini, mescolando per incorporare i sapori.

Step 2

Portare a ebollizione una pentola d’acqua. Una volta raggiunto il bollore, salare e aggiungere la pasta. Sfumare poi i pomodorini con TRITTICO 1898 Vermut blanc e, dopo circa un minuto, schiacciare i pomodorini in modo da creare un sugo. Ridurre la parte liquida e rimuovere dal fuoco. Unire il mascarpone fino ad incorporarlo completamente, a questo punto unire il Parmigiano e il prezzemolo.

Step 3

Mentre la pasta giunge a cottura unire un cucchiaio della sua acqua per dare una consistenza cremosa alla salsa. Scolare la pasta, aggiungerla poi alla salsa e amalgamarla omogeneamente.
POLPO AROMATIZZATO CON LUCE DI UVE PROSECCO SU CREMA DI PATATE

POLPO AROMATIZZATO CON LUCE DI UVE PROSECCO SU CREMA DI PATATE

Portata: SECONDO PIATTO

Difficoltà: MEDIA

Porzioni: 4

Tempo: 10′ prep + 1 h cottura

INGREDIENTI
1 Polpo intero
500 gr Patate
1 Scalogno tritato
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Brodo vegetale q.b.

PREPARAZIONE

Passaggio 1

Far bollire una pentola d’acqua. Immergere il polpo, tenendolo per la testa, per tre volte fino a fare arricciare i tentacoli. Cuocere per 20 minuti a fiamma alta, poi spegnere il fuoco coprire con un coperchio e lasciar riposare finché l’acqua non sarà completamente fredda.

Passaggio 2

Versare l’olio extravergine di oliva in una padella, tagliare i tentacoli e scottarli per quattro minuti circa.
Quando la padella sarà caldissima versare Luce di Uve Prosecco e sfumare.

Passaggio 3

Lavare e tagliare a fettine sottili le patate. Mettere lo scalogno tritato in pentola con 3 cucchiai di olio, una volta dorato, Unire le patate e lasciare cuocere per 5 minuti. Versare il brodo vegetale, precedentemente riscaldato, fino a coprire le fettine di patate. Quando le patate saranno tenere aggiungere il pepe e il sale. Frullare con il mixer a immersione.

Passaggio 4

Servire mettendo un po’ di crema di patate al centro dei piatti e adagiare tre tentacoli di polpo tiepidi.
FRAGOLE AL CIOCCOLATO AFFOGATE CON BALLYKEEFE IRISH VODKA

FRAGOLE AL CIOCCOLATO AFFOGATE CON BALLYKEEFE IRISH VODKA

Portata: dessert

Difficoltà: facile

Porzioni: 2

Tempo: 20′ prep + 1 h raffreddamneto

INGREDIENTI

– 12 fragole mature

– 1 bottiglia Ballykeefe Irish Vodka

– 300 gr gocce di cioccolato

– 1 cucchiaio di olio di cocco

PREPARAZIONE

Passaggio 1

Lavare e asciugare le fragole poi porle in una ciotola. Versare Ballykeefe Irish Vodka fino a coprire i frutti. Mettere in frigo per circa un’ora.

Passaggio 2

Scolare la frutta asciugarla bene. Sciogliere le gocce di cioccolato e l’olio di cocco nel microonde. Mescolare il composto e affondare le fragole con l’aiuto di uno stuzzicadenti, immergendole per tre quarti senza includere la parte del gambo.

Passaggio 3

Dopo l’immersione, sgocciolare bene il cioccolato in eccesoso e adagiare ogni fragola su un foglio di carta da forno. Quando il cioccolato si sarà solidificato adagiare ogni frutto in un pirottino.
FUNGHI RIPIENI AL SENTORE DI TRITTICO 1898 VERMUT ROS

FUNGHI RIPIENI AL SENTORE DI TRITTICO 1898 VERMUT ROS

TIPOLOGIA

Portata: appetizer

Difficoltà: facile

Porzioni: 7

Tempo: 15′ prep + 30′ cottura

INGREDIENTI
500 gr Champignon
2 cucchiai di burro
30 ml Vermut Ros
2 spicchi d’aglio tritati
30 gr pan grattato
Sale q.b.
Pepe q.b.
30 gr Parmigiano grattugiato
100 gr formaggio spalmabile ammorbidito
2 cucchiai di prezzemolo, più per guarnizione
1 cucchiaio di timo tritato

STEP 1 – Rimuovere i gambi dai funghi e tritarli grossolanamente. Mettere i cappucci dei funghi in una teglia con carta forno. Preriscaldare il forno a 180°C.

STEP 2 – In una padella a fuoco medio, sciogliere il burro. Aggiungere i gambi dei funghi e cuocere fino a quando la maggior parte dell’umidità sarà evaporata, circa 5 minuti. Sfumare con Trittico 1898 Vermut Ros, aggiungere l’aglio e cuocere altri 10 minuti. Aggiungere il pangrattato e lasciare tostare leggermente per 3 minuti circa. Condire con sale e pepe. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare leggermente. In una ciotola mescolare insieme il composto di funghi, il parmigiano, lo spalmabile, il prezzemolo e il timo. Aggiungere sale e pepe a proprio gusto.

STEP 3 – Riempire i cappelli dei funghi con il ripieno e spolverizzare con altro parmigiano. Cuocere fino a quando i funghi siano divenuti morbidi e le cime siano dorate. Servire l’antipasto moderatamente caldo.

Pappardelle fresche alla zucca con taleggio e Futura Sambuca

Pappardelle fresche alla zucca con taleggio e Futura Sambuca

TIPOLOGIA

Portata: primo

Difficoltà: media

Porzioni: 4

Tempo: 60′ prep + 15′ cottura

INGREDIENTI
PER LA PASTA
300 g di farina di grano duro
2-3 uova
300 g di zucca pulita
sale q.b.
PER LA SALSA
150 ml di latte fresco
200 gr di taleggio
30 ml di FUTURA Sambuca

STEP 1: tagliare a dadini la zucca e cuocerla a vapore. Scolarla bene e frullarla.
Versare la purea in una padella e metterla sul fuoco per asciugarla il più possibile.
Disporre la farina a fontana e unire un pizzico di sale. Versare al centro la zucca e un uovo sbattuto.
Impastare facendo attenzione a non rendere l’impasto troppo umido pertanto aggiungere le uova una alla volta. Continuare ad impastare per dieci minuti, fino ad ottenere un impasto sodo ed elastico. Lasciarlo riposare, coperto con un tovagliolo, per 30 minuti.

STEP 2: successivamente, stendere la sfoglia con il matterello, dopo aver cosparso di farina la spianatoia e girarla per allargarla.
Una volta ottenuto lo spessore di tre millimetri, arrotolare la sfoglia e ritagliare strisce larghe 15 millimetri.
Posarle su un vassoio infarinato senza sovrapporle per evitare che si attacchino. Lasciarle asciugare per almeno 60 minuti.

STEP 3: mentre l’acqua è sul fuoco per arrivare a ebollizione, mettere a bagnomaria il latte e il taleggio tagliato a pezzetti. Fare sciogliere il formaggio lentamente rimestando di tanto in tanto. Aggiungere poi la sambuca.

STEP 4: cuocere la pasta fresca nell’acqua precedentemente salata, scolare e servire con la cremosa salsa al taleggio.

Rambasicci del Secolo

Rambasicci del Secolo

TIPOLOGIA

Portata: secondo

Difficoltà: facile

Porzioni: 4

Tempo: 20′ cottura

INGREDIENTI
100 g di carne di maiale macinata
200 g di carne di manzo macinata
20 g di Parmigiano grattugiato
5 cl di grappa Secolo
mezza cipolla bianca
8 foglie di cavolo verza
Brodo q.b
Burro q.b.
Olio EVO q.b.

STEP 1: lavare accuratamente le foglie di verza e sbollentare per circa tre minuti, in questo modo diventeranno malleabili per essere piegate. Una volta pronte andranno scolate e asciugate.

STEP 2: in una ciotola mescolare le carni macinate e condire con sale e pepe. Distribuire questa farcia su ciascuna foglia di verza che andrà poi arrotolata su se stessa fissandola con uno stuzzicadenti.

STEP 3: in una padella scaldare il burro con un filo d’olio e rosolare la cipolla a fette e sfumare con Secolo grappa, quando risulterà ben dorata, togliere dalla padella e al suo posto mettere gli involtini. Inumidire aggiungendo poco a poco del brodo di verdure caldo. Salare, pepare e lasciare cuocere a fuoco moderato.
Quando i rambasicci saranno quasi pronti, spolverizzare con del Parmigiano grattugiato.  Impiattare e servire istantaneamente bagnando con il sughetto di cottura.

Cremoso con Luce di Uve Malvasia e amaretti

Cremoso con Luce di Uve Malvasia e amaretti

TIPOLOGIA

Portata: dessert

Difficoltà: facile

Porzioni: 4

Tempo: 30′ prep + 1h raffreddamento

INGREDIENTI
200 gr di amaretti
250 gr di mascarpone
250 gr di Quark a basso contenuto di grassi
250 gr di yogurt
150 gr di crème fraîche al formaggio
150 gr di zucchero
100 ml di Luce di Uve Malvasia
250 gr di panna

STEP 1: mettete da parte degli amaretti interi per decorare. Imbustate i biscotti rimasti in un sacchetto da freezer, sigillate e riducete in briciole con il mattarello. Versate in una terrina e irrorate con un po’ di Luce di Uve Malvasia.

STEP 2: mescolate mascarpone, quark magro, yogurt, crème fraîche, zucchero e grappa fino a ottenere una crema. Montate la panna e incorporatela.

STEP 3: versate, in una ciotola capiente, prima uno strato di crema e poi un po’ di briciole di amaretti ammollati. Ripetete alternativamente fino a quando tutti gli ingredienti non saranno esauriti. L’ultimo strato dovrebbe essere di crema. Decorate con gli amaretti rimasti poco prima di servire, altrimenti diventeranno mollicci. Servite la crema dopo averla raffreddata in frigo.

perfectwatches.cn