Fonduta di San Valentino

Fonduta di San Valentino

TIPOLOGIA

Portata: appetizer

Difficoltà: media

Porzioni: 16

Tempo: prep 40′ + 3h riposo + cottura 10′

INGREDIENTI

75 ml di burro fuso
125 gr di farina
310 ml di latte
20 ml di Futura BIO Aghemîl
7oo gr di Parmigiano grattugiato
200 gr di cheddar grattugiato
noce moscata q.b.
Pepe q.b.

IMPANATURA
70 gr di farina
4 uova leggermente sbattute
150 gr di pan grattato
450 gr di mandorle finemente tritate
Olio di semi

STEP 1: coprire una teglia di ca. 23 cm con della pellicola.
In una pentola fondere il burro, aggiungere la farina e cuocere per un minuto a fuoco medio mescolando continuamente. Aggiungere gradualmente il latte e girare il composto con una frusta. Versare Futura BIO Aghemîl. Portare a ebollizione e unire il Parmigiano e il Cheddar. Insaporire con pepe e noce moscata continuando a girare il composto finché il formaggio non si sarà fuso.

Composing great compositions is vital within the English Language within the sense that it lets the pupil in order to communicate what exactly is in their head regarding a specific issue essay writing service. The intention of this kind of article creating, as the special name implies, will be to offer information to the viewers. Here are a number of samples of catchy names in distinct regions of writing. This is simply the conclusion of your own composition.

STEP 2: versare la fonduta nella teglia e coprire con della pellicola. Premere con una spatola fino ad avere una superficie liscia. Refrigerare per almeno 3 ore per ottenere un composto duro. Rimuovere dalla teglia e dividerlo in 4 quadrati, con un coppapasta a forma di cuore tagliare le forme.

STEP 3:  creare 4 ciotole in fila rispettivamente con: farina, uova, pan grattato e mandorle. Passare ogni pezzo prima nella farina, poi nelle uova,  a seguire nel pan grattato, uova e mandorle.

STEP 4: in una padella con olio di semi caldo, friggere i cuori di fonduta impanati per 2 minuti su entrambi i lati. Porre in un piatto con della carta assorbente per togliere l’olio in eccesso e servire sopra un’insalatina.

Torta di mele alla grappa di Moscato BLANC E NERI

Torta di mele alla grappa di Moscato BLANC E NERI

blanc e neri moscato torta

TIPOLOGIA

Portata: dessert

Difficoltà: facile

Persone: 4

Tempo: prep 30′ + cottura 40′

INGREDIENTI
250 g di farina 00
4 mele
4 uova
150 ml di latte
150 g di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
scorza di limone q.b.
bacca di vaniglia q.b.
3 cucchiai di BLANC E NERI Moscato
zucchero a velo q.b.
primo torta mele

STEP 1: per prima cosa, prendete le mele e sbucciatele, poi rimuovete il torsolo interno e tagliatene una parte a cubetti e una parte a fettine sottili. Lasciatele da parte.

secondo torta mele

STEP 2: nel frattempo, in una ciotola ampia, montate i tuorli delle vostre 4 uova con lo zucchero e l’interno di metà bacca di vaniglia. Mescolate con un frustino o con una forchetta finché il composto non diventerà più chiaro e spumoso. Aggiungete il latte e la grappa di Moscato.

STEP 3: setacciate e unite la farina e il lievito per dolci, e, infine anche una grattugiata di scorze di limone. Montate a neve gli albumi e incorporateli al composto.  Aggiungete le mele a cubetti e mescolate bene. Mettete l’impasto in una tortiera imburrata e livellate per bene. Guarnite con le fettine di mele, disponendole a raggiera.

blanc e neri moscato torta

STEP 4: cuocete la torta in forno a 180°C per circa 25-30 minuti. Una volta che sarà pronta, fate raffreddare per qualche minuto e servite con una spolverata di zucchero a velo.

Zuppa Matalotta al sentore di STORICA BIANCA

Zuppa Matalotta al sentore di STORICA BIANCA

TIPOLOGIA

Portata: primo piatto

Difficoltà: facile

Persone: 4

Tempo: prep 10′ + cottura 40′

INGREDIENTI
700 g di Scorfano pulito e deliscato
3 spicchi d’aglio a fette sottili
10 gr prezzemolo
10 capperi sottosale
4 pomodori medio grandi maturi
4 cucchiai di olio evo
45 ml di STORICA BIANCA
1/4 l di acqua
sale e pepe q.b.

1 cucchiaino Zucchero
Pepe
Olio q.b.

Step 1: pulite e affettate l’aglio in modo sottile, lavate i capperi dal sale, strizzateli e tritateli, lavate e tritate il prezzemolo, lavate, pelate e tagliate a pezzettini il pomodoro.

Step 2: soffriggere con l’olio evo, l’aglio, i capperi e il prezzemolo, fateli saltare in pentola per un minuto in modo che l’olio si insaporisca ma il condimento non si bruciacchi. Sfumare con STORICA BIANCA.

Step 3: aggiungere a questo punto il pomodoro e fatelo rosolare per un paio di minuti, salate e pepate.
Aggiungete l’acqua ed in fine il pesce.
Coprite e fate cuocere a fuoco medio basso per circa mezz’ora.
A questo punto assaggiate il sughetto e aggiustate di sale.

Step 4: et voilà! Servire a piacere con spaghetti o con dei crostoni di pane casereccio.

Babà Rustico con formaggio e cipolle all’Aghemîl

Babà Rustico con formaggio e cipolle all’Aghemîl

TIPOLOGIA

Portata: antipasto

Difficoltà: media

Persone: 8

Tempo: prep 30′ + lievitazione 2h + cottura 45′

INGREDIENTI
250 g Farina 00
250 g Farina Manitoba
250 ml Latte
150 g Parmigiano reggiano
100 g Burro
3 Uova
8 g Lievito di birra fresco
2 cipolle rosse
70 ml di Aghemîl 
200 ml di acqua
200 g Provola
1 cucchiaino Sale
1 cucchiaino Zucchero
Pepe
Olio q.b.

Step 1: tagliare le cipolle a listarelle, versare in una casseruola piccola con l’acqua ed un pizzico di sale e fatele cuocere rigirandole sin quando l’acqua si consuma completamente. Aggiungere 3 cucchiai di olio e aggiustare ancora di sale. Fare insaporire per qualche minuto girando continuamente. Sfumare con Aghemîl. Non spegnere la fiamma finché non è evaporato tutto il liquore. Porre le cipolle stufate in un setaccio per rimuovere il liquido in eccesso.

Step 2: aggiungere il burro a temperatura ambiente, il parmigiano, un pizzico di pepe, il sale e impastare per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Tagliare a cubetti il formaggio e unire all’impasto. Aggiungere le cipolle precedentemente stufate amalgamando bene tutto.
Mettete l’impasto in uno stampo a ciambella ben imburrato e livellate la superficie.
Fate lievitare il babà rustico per 2 ore coperto da un canovaccio pulito.

Step 3: trascorso il tempo di lievitazione mettere a cuocere il babà rustico in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa assicurandovi prima di sfornarlo che sia cotto anche all’interno facendo la prova stecchino.

Step 4: una volta raffreddato il babà, servire a fette di circa 3 cm.

Riso al salto profumato al D_OMEN

Riso al salto profumato al D_OMEN

RISO AL SALTO CON DOMEN

TIPOLOGIA

Portata: primo piatto

 Difficoltà: facile

Persone: 4

Tempo: prep 20′ + cottura 20′

INGREDIENTI
Riso Arborio gr 350
Cipolla bianca gr 15
Olio EVO 5 cucchiai
Prosciutto cotto gr 100
D_OMEN ml 200
Brodo vegetale gr 900
2 Uova

Step 1:Tritare la cipolla finemente. Tritare il prosciutto. Utilizzando una pentola o una padella bassa e larga far colorire la cipolla con 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva.
Unire il riso a far tostare a fuoco vivace per 1 minuto mescolando continuamente.

Step 2: bagnare con D_OMEN continuando a mescolare facendolo evaporare. Aggiungere il prosciutto cotto. Cuocere a fiamma media aggiungendo brodo vegetale quando il precedente si sarà assorbito. A cottura ultimata regolare di sale.

ricetta con DOMEN

Step 3:far raffreddare il risotto e aggiungere le uova sbattute. In una padella di ferro o con il fondo antiaderente mettere un cucchiaio d’olio e riscaldare. Versare nella padella il risotto. Livellare il riso aiutandosi con il dorso di un cucchiaio: deve risultare come una frittata sottile. Farlo rosolare a fuoco moderato.

RISO AL SALTO CON DOMEN

Step 4: durante la cottura scuotere ogni tanto la padella in modo che il riso non si attacchi al fondo. Appena il riso sarà dorato da un lato rovesciarlo come si fa con la frittata. Farlo rosolare scuotendo spesso la padella.
Servirlo caldo.

Cosce di quaglia all’uva con grappa FUTURA12

Cosce di quaglia all’uva con grappa FUTURA12

ricetta quaglia alla grappa

TIPOLOGIA

Portata: secondo piatto

 Difficoltà: facile

Persone: 2

Tempo: prep 30′ + cottura 30′

INGREDIENTI
10 cosce di quaglia
2 manciate acini d’uva bianca
120 ml Futura12
2 g timo disidratato o erbe
1 manciata coriandolo fresco tritato
18 g burro non salato
aglio in polvere
1 pizzico zucchero semolato
olio d’oliva
pepe
sale
step 1 quaglia con grappa

Step 1: porre coscie di quaglia, olio d’oliva ed erbe in una terrina. Cospargere con sale e pepe. Mescolare bene fino a quando le cosce risulteranno ben condite. Lasciare in frigo a marinare per 30 minuti.

Step 2: versare dell’olio d’oliva in una padella antiaderente e scaldare a fuoco medio-alto. Quando l’olio è caldo, aggiungere le cosce di quaglia. Lasciare rosolare per 4-5 minuti fino a che risulteranno dorate. Quindi girare e abbassare la fiamma, lasciandole cuocere per altri 4-5 minuti.

step 3 quaglia con grappa

Step 3: trasferirle in un piatto pulito. Non lavare la padella, ma riutilizzarla tenedo l’olio e i pezzettini di carne dorati come salsa. Aggiungere dell’olio d’oliva e gli acini d’uva (elimando prima i semi, se necessario). Condire con un pizzico di pepe, sale e un pizzico di aglio in polvere.

step 4 quaglia con grappa

Step 4: mescolare gli acini e lasciare sfumare nella Futura12 per circa 5 minuti, fino a quando la grappa si sarà ridotta della metà. Quindi aggiungere nella padella il burro non salato insieme al coriandolo tritato e allo zucchero semolato. Mescolare bene. Controllare il condimento  e aggiustare di pepe, sale o zucchero a piacere..

step 5 quaglia con grappa

Step 5: aggiungere le cosce di quaglia nella padella e togliere dal fuoco. Lasciarle intiepidire nella salsa per altri 3-4 minuti.  Quindi impiattare le cosce di quaglia con l’uva in piatti fondi, irrorando con la salsa restante. Servire calde.

perfectwatches.cn